Morciano di Leuca, sud Salento. Teatro insolito per un omicidio rituale. Valentina Medici è stata prima sedata, poi uccisa per dissanguamento da due tagli longitudinali sul polso. Lo scrittore Paolo Bernini, marito della donna, riconosce in questo rituale le modalità con le quali dieci anni prima venne uccisa la sua prima moglie. Questo legame col passato è la traccia dalla quale parte l’indagine del commissario leccese Luigi Gelsomino, che non vuol sentir parlare di serial killer, ma che è pronto a rinnegare il suo fiuto, se le prove dovessero condurlo in quella direzione. Un thriller che si dipana a cavallo tra il sole salentino e le nebbie padane. Un rompicapo bagnato dal sangue versato da una misteriosa setta di giovani letterati e dove tutti possono essere colpevoli, ma nessuno potrà risultare del tutto innocente.
Il romanzo è articolato in due piani temporali. In quello più remoto, un gruppo di ragazzi appassionati di letteratura e poesia gotica del tardo settecento e ottocento è alla ricerca di una nuova forma di scrittura della paura. Prendendo spunto dalle loro creazioni letterarie, qualcuno, probabilmente un ammiratore disturbato, compie un omicidio. A vent'anni di distanza gli effetti di quel fatto di sangue sembrano innescare una catena di delitti che coinvolge gli stessi fondatori del gruppo.
Recensione di Giallo e Cucina a cura di Elio Freda: ...la miglior lettura di questa estate! 
Ti serve la versione ePub, iPad o Kobo di questo eBook?
Nessun problema: clicca i link soprastanti per essere indirizzato ai giusti store online.
Back to Top